Ente di gestione Aree protette delle Alpi Marittime
bb
           
Ignora collegamenti di navigazione

Riserva Speciale di Benevagienna

Istituita nel 1993, la Riserva tutela un'area ricchissima di resti archeologici dell'epoca romana.

Si estende sul territorio del Comune di Bene Vagienna per circa 213 ettari, mentre la zona di salvaguardia comprende anche un'area del Comune di Lequio Tanaro, per un totale di 383 ettari.

La Riserva dispone di un parcheggio, un'area attrezzata, un sentiero archeologico autoguidato e di un centro visita

Foto Gallery
bene4 BENE_VAG GLI_SCAVI RESTI SPIETRO5

La scheda della Riserva

Istituzione: anno 1993

Motivazioni: Tutela delle emergenze archeologiche della città romana di Augusta Bagiennorum

Superficie: 213 ettari (Riserva Naturale); 383 ettari (Area di salvaguardia)

Quota massima: m 343 s.l.m.

Quota minima: m 244 s.l.m.

Le strutture

Nella Riserva è presente un ampio parcheggio con un’area verde caratterizzata da una monumentale quercia. Nei pressi sorge la cappella di S.Pietro, costruita nell’alto Medio Evo. Le fondazioni del piccolo ed originale edificio religioso poggiano da un lato su un muro di sostegno dell’acquedotto romano mentre dall’altra parte la costruzione fiancheggia i margini dell’antica strada romana. 

Da qui, attraverso il percorso archeologico, arricchito da numerosi pannelli espositivi, si raggiungono i resti dell’antica Città di Augusta Bagiennorum. 

Cascina Ellena

Grazie ad una collaborazione fra il Parco ed il Comune di Benevagienna è stata ristrutturata la cascina che sorge accanto all’anfiteatro romano. La grande struttura è stata trasformata in un centro visita dotato di foresteria, zona ristorazione, aule didattiche ed una sala per conferenze in grado di ospitare oltre 50 persone.

Nel Centro Visita della Riserva si svolgono attività di archeologia didattica e sperimentale dove i visitatori possono provare per un giorno l’ebbrezza di sentirsi dei piccoli archeologi:  si simulano scavi, si assiste alla fusione del piombo, si accende il fuoco con metodi antichi, si lavora l’argilla.

Fra le attività proposte non mancano  la scrittura su tavolette di legno con c’era d’api e l’esecuzione di  mosaici e dipinti con i materiali e le tecniche romane.

La simulazione di uno scavo, con la ricerca e la catalogazione dei reperti, consente infine  di apprezzare l’impegno e la precisione del lavoro di quegli archeologi che nel corso degli anni, a più riprese, hanno parzialmente riportato alla luce le vestigia dell’antica città romana di Augusta Bagiennorum.

Scopri la riserva
Map  Meteo  WebCam  WebCam  Flickr  Pdf Map
Ospitalità e Ristorazione
Cascina Ellena
Cascina Ellena
Bene Vagienna
Frazione Roncaglia, 12
Tel: 347/7921542
Ristorante La Grupia
Ristorante La Grupia
Lequio Tanaro
Piazza Senatore curreno, 3
Tel: 0172696162
Community
  Facebook    Twitter    Skype    Info    Contatti
 
REGISTRATI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Nome
Cognome
Email
Tipologia Utente
Nazione